Fiducia, comunicazione, divertimento. Sono le tre parole chiave che compongono l’essenza dell’AcroYoga. Una danza comune che, partendo dai principi yogici, permette di aprirsi all’altro, rafforzando il senso di responsabilità e lo spirito di gruppo.

acroyogaCome molti di voi sapranno già, lo Yoga è una disciplina che porta a una pratica introspettiva. Ma avete mai sentito parlare di AcroYoga?

Se siete incuriositi da questa parola siete nel posto giusto! In questo articolo approfondiremo proprio questa disciplina, che nasce dall’incontro tra lo Yoga, il Thai Massage e l’Acrobatica e che aiuta a sviluppare maggiormente la capacità di condivisione, perché praticata sempre in relazione con altre persone.

L’Acroyoga è conosciuta in Italia grazie a Jacopo Ceccarelli che, dopo la formazione con Jason e Jenny negli Stati Uniti, dal 2010 ha iniziato a proporlo anche qui.

Per noi nel termine AcroYoga la parola Yoga è quella più importante. L’Acrobatica viene integrata con lo Yoga ma non prende il sopravvento. Anzi, permette di arrivare a fare cose di alto livello rimanendo però centrati sugli aspetti fondamentali dello Yoga: la consapevolezza corporea e mentale, il respiro, un modo di muoversi morbido e rilassato, la ricerca di aperture e allineamenti che rispettano le giunture e il corpo in generale. Non importa 

quanto in alto vai ma quanto profondamente lo fai

Jacopo Yogendra Ceccarelli

Anche se ci possono essere varianti, di solito l’Aacroyoga-messina-centro-taocroyoga si pratica in due: ci si muove creando una danza comune, con sequenze che fluiscono una dopo l’altra al ritmo del respiro, il proprio connesso a quello dell’altra persona, portando a consolidare armonia, condivisione, fiducia reciproca, autostima, senso di responsabilità e la scoperta di nuove risorse interiori. Una terza persona offre sostegno dove necessario quando si imparano nuove transizioni o una sicurezza in caso di cadute.

Vediamo nel dettaglio i ruoli fondamentali di questa disciplina:

  • la base: ha il compito di radicamento e sostegno. E’ un ruolo appunto di “base” su cui il flyer può fare affidamento e sviluppa nel tempo un ascolto sottile per gli allineamenti e la gravità. Il lavoro della base è ottimo per sviluppare forza e controllo e per allungare il tratto lombare
  • il flyer: si affida alla base e ‘vola su di essa’ nelle varie asana. Il suo compito è di connettersi con la base e coordinare con essa i suoi movimenti per danzare insieme nelle posizioni. Ricoprire il ruolo del flyer permette di sviluppare forza, controllo, coordinazione e una grande propriocezione e di godere di tutti i vantaggi delle inversioni.
  • lo spotter: si assicura che i due praticanti siano sempre in sicurezza. Aiuta a riallineare le posizioni, se c’è bisogno, e fa da rete di salvataggio in caso di cadute da posizioni potenzialmente pericolose che non sono ancora praticate con la dovuta destrezza. Dei tre, è il ruolo più importante e, una volta imparato, permette di fare progressi rapidi e di sperimentare voli ‘arditi’ in sicurezza. Svolgendo questo ruolo si sviluppa un buon radicamento, prontezza di riflessi, senso di responsabilità e  un’ottima capacità di attenzione e ascolto.

Laura Silvestri AcroYoga“L’AcroYoga mi ha affascinato perché mi ha aiutato a superare paure, difficoltà e insicurezze, ha contribuito ad aumentare la fiducia nell’altro, l’ascolto reciproco e il senso di responsabilità. Mi permette in ogni istante di esprimere l’eleganza e la bellezza del movimento, tipico della danza, il fluire morbido e consapevole al ritmo del respiro, tipico dello yoga. È pura emozione nel farlo e nel vederlo, presenza nel “qui e ora”, unione di corpo, mente e spirito”.

Laura Silvestri

Quali sono i benefici della pratica AcroYoga? Eccone alcuni:

  • Fisicamente: praticare AcroYoga sviluppa il senso dell’equilibrio,  aumenta la consapevolezza e quindi porta ad avere un maggiore controllo del corpo. Nel tempo si allungano e fortificano i muscoli, si scioglie la colonna vertebrale che acquista maggior flessibilità, migliora l’agilità e la coordinazione.
  • Aiuta ad aprirsi agli altri favorendo le relazioni: l’AcroYoga si fa minimo in due, ciò significa che si impara a relazionarsi e a fidarsi dell’altra persona che deve sostenere il nostro corpo, sviluppando inoltre la capacità di abbandonarsi e lasciarsi andare.  L’AcroYoga porta i praticanti a lavorare assieme, favorendo l’accettazione del contatto corporeo con le altre persone, il nascere di nuove amicizie e uno spirito di gruppo molto forte.
  • Permette un rilassamento profondo. Il massaggio thai yoga, solitamente praticato alla fine della lezione permette di lasciare andare le tensioni dal corpo inducendolo in uno stato di completo abbandono, portando a un rilassamento profondo.
  • Sviluppa fiducia. Con l’AcroYoga si inizia da subito a scoprire nuove risorse interiori che spesso rimangono inutilizzate. Si scopre che il corpo è in grado di fare ciò che nemmeno pensavamo di poter fare e ne consegue anche un aumento dell’autostima e della capacità di affrontare le proprie paure per realizzare cose che credevamo impossibili.

A ottobre iniziano i nuovi percorsi di AcroYoga!

acroyoga-messinaPercorso Base

adatto a chi si approccia all’AcroYoga per la prima volta o a chi intende ripulire la pratica

>>> Acquista il primo trimestre a soli 169 euro

Lezioni dal 30 ottobre 2019 al 15 gennaio 2020 il mercoledì dalle 19.00 alle 20 Yoga

e dalle 20.30 alle 22.30 AcroYoga

Nel corso di AcroYoga del Centro Tao si pratica prima di tutto Yoga: è infatti indispensabile, prima di tutto, diventare degli Yogin per poi approcciarsi a posture più acrobatiche, avendo acquisito la giusta consapevolezza e percezione di sé: la meditazione è fondamentale per affrontare le proprie paure e potersi abbandonare nella pratica con l’altro.

Requisito: Nessuno

Quante Lezioni: 24 (Yoga e AcroYoga)

Periodo: 30 ottobre 2019 – 15 Gennaio 2020 (tutti i mercoledì)

Con questo percorso in tre mesi impari a praticare yoga e le posture base e transizioni del volo frontale dell’AcroYoga

ACQUISTA QUI IL CORSO BASE>

– PROMO SPECIALE PER TE! –

>>> Acquista tutto il percorso di base composto da 2 trimestri a 300 euro

Con il percorso in sei mesi evolvi la tua pratica yoga e impari tutti i segreti dell’AcroYoga di base. Alla fine del corso sarai in grado di eseguire efficacemente tutte le posture e transizioni del volo frontale e dorsale e sarai così pronto ad affrontare un percorso intermedio attraverso le solide basi acquisite.

ACQUISTA QUI IL CORSO BASE COMPLETO >

acroyoga-tao-messinaPercorso Intermedio

rivolto a chi ha completato con successo il nostro programma di base e ha già padronanza del volo frontale e dorsale

>>> Acquista il primo trimestre a 169 euro

Dal 15 ottobre 2019 al 2 gennaio 2020 il martedì dalle 20.30 alle 22.30 ACROYOGA in abbinamento a una lezione settimanale di Anukalana Yoga intermedio del lunedì o del giovedì alle 20.30

Requisito:  Aver completato il percorso Base

Quante Lezioni: 24 (Yoga e AcroYoga)

Periodo: 15 ottobre 2019 – 2 Gennaio 2020 tutti i mercoledì + pratica yoga del lunedì o del giovedì

Con questo percorso, in tre mesi pratichi Yoga a un livello intermedio-avanzato e studi le posture e le transizioni intermedie dell’AcroYoga portando la tua pratica a un livello superiore e più intrigante.

ACQUISTA QUI IL CORSO INTERMEDIO>

– PROMO SPECIALE PER TE! –

acroYoga-Laura-SilvestriAcquista tutto il percorso intermedio composto da 2 trimestri a 300 euro

Con il percorso in sei mesi, evolvi la tua pratica Yoga e impari tutti i segreti dell’AcroYoga intermedio muovendoti verso posture e transizioni dell’AcroYoga sempre più avanzate e originali, migliorando il tuo livello di consapevolezza, raffinando la pratica e impiantando buone basi per prepararti a un livello avanzato.

ACQUISTA QUI IL CORSO INTERMEDIO COMPLETO>