Stare bene con se stessi e con gli altri: come raggiungere l’equilibrio che ti serve.

Di | 2018-05-03T11:08:51+00:00 26 aprile 2018|bioenergetica, yoga|

Il Centro Tao di Messina ti propone un ciclo intensivo di Esercizi di Bioenergetica in quattro incontri. Un’occasione imperdibile per chi desidera migliorare il proprio benessere psicofisico.

Esiste un modo per imparare, in assoluto, a stare bene nel corpo e nello spirito? Probabilmente no. Esistono, però, alcune tecniche efficaci per migliorare il proprio benessere tramite l’autoconsapevolezza, ovvero la percezione corporea. centro-tao-ciclo-intensivo-esercizi-bioenergetica-evidenzaProprio a queste tematica saranno dedicati quattro incontri presso il Centro Tao di Messina, associazione costantemente impegnata nella diffusione della pratica e della conoscenza dello Yoga.   Si tratterà di un Ciclo Intensivo di Esercizi di Bioenergetica con Quattro Lezioni della durata di 3 ore.

Il calendario

Sabato 5 e Sabato 12 Maggio dalle 9.45 alle 12.45 Sabato 9 e Sabato 16 Giugno dalle 9.45 alle 12.45

Gli Obiettivi 

Il ciclo intensivo di Esercizi di Bioenergetica si propone di
  • aiutare a mantenere il benessere ed accrescerlo, in un modo rispettoso di sé;
  • sciogliere tensioni e blocchi muscolari nei diversi distretti corporei;
  • liberare l’energia intrappolata nei muscoli contratti restituendole la fluidità originaria nel circolare.
I partecipanti sperimenteranno la possibilità di rientrare in contatto con le parti di sé finora nascoste alla loro percezione, ritrovando il piacere di sentire il corpo vivo ed armonico. La vera armonia, infatti, non può essere appresa ma una via per raggiungerla consiste nell’aumentare la motilità del corpo integrandola con l’autoconsapevolezza.

Un percorso verso l’Autoconsapevolezza

 centro-tao-bioenergetica-in-gruppoGli esercizi, da svolgere in Gruppo con la guida di un conduttore bioenergetico, sono mirati a migliorare proprio l’autoconsapevolezza, ovvero la percezione corporea. Nelle classi, infatti, non avviene solo un lavoro di scarica energetica o di distensione muscolare,  ma si impara gradatamente a “sentire” il proprio corpo, a percepirne i segnali e, dunque, ad entrare in contatto con Sé. Le persone generalmente preferiscono identificarsi con un’immagine ideale di sé, costruita sulla base ad “ideali dell’io”, o “illusioni dell’io”; Il lavoro delle classi ha lo scopo di far ricongiungere i partecipanti con la propria realtà fisica ed emotiva.  

Come funzionano gli Esercizi Bioenergetici?

La combinazione respiro, attività muscolare e cinetica determina una potente produzione energetica che si verifica a patto che tutti questi fattori siano integrati attivamente nell’azione.

Ogni azione dell’individuo è sostenuta da un passaggio energetico. È necessario che questo movimento, una volta attivato, trovi delle vie d’uscita e d’espressione. Le vie d’uscita che il corpo offre sono: Occhi, Bocca, Arti superiori, Bacino, Arti inferiori.   Gli Esercizi Bioenergetici favoriscono lo sfogo di emozioni sommerse quali rabbia, paura, frustrazione, dolore, e  predispongono all’espressione di una Sana Aggressività (nell’accezione di AndareVerso), sciogliendo i blocchi energetici che hanno paralizzato il movimento e l’auto affermazione.

Scopri i benefici di lasciar Fluire l’energia liberamente

Nel Percorso di 4 tappe intensive, verranno esplorati i distretti corporei ove risiedono i relativi Blocchi energetici:
  • Pelvico
  • Addominale
  • Diaframmatico
  • Toracico
  • Cervicale
  • Orale
  • Oculare
centro-tao-incontri-bioenergetica-benessereGli esercizi favoriscono il fluire dell’energia che riprende a circolare liberamente nel corpo, permettendo una maggiore percezione di quelle parti di sè che prima era impossibile avvertire. Ciò determina un miglioramento della motilità ed del benessere sia a livello muscolare che emozionale.  

Come lavoreremo nelle quattro tappe del Percorso?

  1. Lavoreremo sul grounding, cioè il radicamento a terra e la presa di coscienza della realtà, per arrivare ad una maggiore fiducia in se stessi.
  2. Amplieremo la respirazione per “scongelare” il corpo e le sensazioni bloccate.
  3. A livello emotivo cercheremo di sbloccare la rabbia e la tristezza sottostanti la corazza caratteriale, per favorire l’elaborazione psicologica e l’integrazione con gli altri aspetti della personalità.
  4. Aiuteremo la persona a raggiungere maggiore consapevolezza di sè, in modo da essere autonoma, sempre in contatto con le proprie sensazioni ed emozioni, e soprattutto in grado di provare gioia, piacere e amore.
Gli esercizi si svolgono in un Gruppo Protetto: il gruppo stesso si attiene a regole che garantiscono ai partecipanti, anonimato e riservatezza relativamente ai propri vissuti e alla manifestazione degli stessi. A questo si aggiunge il rispetto dei limiti fisici del corpo: ogni esercizio di bioenergetica è semplice e riprende i nostri movimenti spontanei ma, se abbiamo delle limitazioni fisiche o delle patologie, ognuno sarà libero di scegliere se fare certi movimenti oppure no, per rispettare i propri limiti.  

«Si tratta di esercizi, non di prove di abilità, e molto dipende da quanto vi si investe. Se vengono praticati meccanicamente, ne otterrete ben poco. Se li eseguite in modo coercitivo, ne diminuirà l’efficacia. Se li eseguite in modo competitivo, non proverete nulla. Chi li avrà praticati con particolare cura e interesse per il proprio corpo, tuttavia, resterà meravigliato dalla loro utilità.» (A. Lowen)

  Trattandosi di un’attività di prevenzione e non di cura, possono parteciparvi tutti coloro che desiderano aumentare il senso di vitalità, di benessere e di piacere.  

Chi conduce il percorso?

 

claudia-marina-bioerngeticaClaudia Marini

Psicologa Psicoterapeuta Umanistica e Bioenergetica, conduttrice di Classi di Esercizi di Bioenergetica, con esperienza maturata nell’ambito del teatro in qualità di attrice e formatrice, Psicodramma, Teatro terapia e di comunità; insegnante di Massaggio Neonatale certificata A.I.M.I. Da 5 anni fa esperienza delle Meditazioni Attive a fini terapeutici in Gruppi di Incontro brevi e intensivi.  

-Perché Conduce Classi di Esercizi di Bioenergetica?

  • Per fornire una possibile Via per raggiungere il benessere, il rilassamento e la vitalità creativa; per vivere in piena gioia ed energia la propria esistenza.
  • Per iniziare un Cammino verso di Sè e svelare a sè stessi le proprie Verità, prendendo contatto con le proprie sfumature cromatiche e emozionali.
  • Per sperimentare quel senso perduto di Libertà: liberarsi, mollare pesi e strutture che impediscono al Nostro Essere di manifestarsi, di divenire Ciò per cui è stato chiamato ad Essere.
 

“Se rispettiamo il nostro corpo, rispettiamo il corpo dell’altro. Se sentiamo ciò che accade nel nostro corpo, sentiamo anche ciò che avviene nel corpo della persona alla quale siamo vicini. Se siamo in contatto con i desideri e i bisogni del nostro corpo, conosciamo i bisogni e i desideri altrui e, al contrario, se non siamo in contatto con il nostro corpo, non siamo nemmeno in contatto con la vita”(A. Lowen)

Chi è l' Autore:

Vincenzo
Ciao sono Vincenzo Citto, il mio nome in sanscrito è VINAYAKA e mi è stato assegnato dai monaci che ho avuto la fortuna di incontrare nel cammino i quali mi guidano nella meditazione e sono i miei maestri nel Tantra Yoga. Grazie allo Yoga ho trovato la direzione sana e ricca da dare alla mia esistenza e mi trovo, adesso, a percorrere questo luminoso cammino verso la consapevolezza, senza sforzo e senza rinunce ma con pienezza, serena accettazione e amore per la vita.

Lascia un Commento